efectos-oxigeno-2

Effetti dell’Ossigeno

Amministrando ossigeno ad una pressione maggiore di quella normale, si ottiene l’”Ossigenazione Iperbarica” o Iperossia.

Questo método produce un aumento notevole della quentitá di ossigeno che si scioglie nel plasma sanguigno favorendo il metabolismo cellulare, permettendo che l’ossigeno arrivi al cervello, alle cartilagini, alle ossa ed ai tessuti che per alterazioni circolatorie varie no lo ricevono adeguatamente.

Questo favorisce l’aumento del controllo delle infezioni ed il rapido recupero di numerose patologie, malattie degenerative e circolatorie. Collabora e sinergizza nelle terapie che i medici adottano di fronte a determinate patologie, evitando così le conseguenze di lesioni e deterioramenti fisici dovuti alla Ipossia (mancanza di ossigeno).

Effetti fisiologici

L’iperossia produce una lunga catena di effetti fisiologici rispetto ai trattamnti medici abituali, come una maggior efficienza nel processo disinfiammatorio ed una rigenerazione dei tessuti in molte patologie.

Tra i più importanti possiamo notare:

  • Vasocostrizione

L’iperossia produce vasocostrizione delle piccole arterie e conseguentemente una disinfiammazione per la riduzione dell’edema.

  • Angiogenesi

L’iperossia stimola e favorisce la formazione di piccoli vasi accellerando il processo di cicatrizzazione.

  • Stimola la sintesi del collagene

L’iperossia stimola i fobroblasti che sono le cellule che producono il collagene, il quale a sua volta è la sostanza fondamentale per il processo di cicatrizzazione delle ferite e la riparazione dei tessuti.

  • Osteogenesi

L’iperossia stimola la differenziazione delle cellule che formano l’osso favorendo l’osteogenesi e la riparazione ossea.

  • Stimola l’immunità celluare

Un tipo di globulo bianco, i polimorfonucleari, utilizzano radicali liberi come meccanismo battericida. Questo processo viene favorito e stimolato con la presenza di O2.

  • Regola lo stress Ossidativo e la Risposta Infiammatoria

L’iperossia agisce sui regolatori e i mediatori della risposta infiammatoria e diminuisce lo stress ossidativo ottenendo effetti antiinfiammatori, diminuzione del danno cellulare.

  • Stimolazione delle cellule staminali

L’iperossia stimola la differenziazione e la liberazione delle cellule staminali (Stam Cells) aiutando il processo di riparazione dei tessuti e la formazione di nuovi vasi sanguigni.

  • Stimola la rigenerazione assonale periferica

Permette un rapido recupero funzionale in pazienti con neuropatie periferiche tali come paralisi facciale.

  • Aumento e ridistribuzione del flusso cerebrale

La maggior disponibilità di O2 a livello cerebrale produce disinfiammazione ed un maggior assorbimento di O2 cellulare, favorendo il trattamento e la riabilitazione di pazienti con ictus cerebrale, paralisi cerebrale, disturbi dello spettro autistico e malattie neurodegenerative.

  • Maggior successo in innesti di brandelli di pelle

L’iperossia aumenta il tasso di accettazione di innesti di brandelli di pelle che si utilizzano in ustionati e in chirurgia riparativa.